Visioni oniriche

L’INCUBO Malignità beffarde foriere di pericoli in agguato stilettate di perplessità. Scappò via raccomandandosi alle gambe, la plebaglia a pochi passi nel labirinto inestricabile di vicoli bui. Non pensò nemmeno per un attimo di essere inafferrabile ed intrepido. di Matteo Kogoj